Articoli con tag: Montagna

Dal colle Braida al colle Bè Moulè 1657 m

66Dal colle Braida 1007 m si percorre la strada sterrata, con possibili scorciatoie, raggiungendo le Prese Brunetto dove si prosegue in direzione Col Bione 1430 m. In questi 400 m di dislivello si potranno incontrare animali quali cervi e daini se fortunati. Durante il sentiero per per salire, specie se d’inverno ci sarà molto ghiaccio, ma soprattutto neve che impegnerà anche gli escursionisti più esperti. Si consiglia quindi di attrezzarsi con scarponcini da trekking, ma possibilmente anche con ciaspole, mentre nel mese estivo caldo permettendo si sale tranquillamente in cima. Una volta arrivati al colle Bione 1430 m, ci si ritrova di fronte una capella (vedi foto sotto) molto suggestiva. 

Nel 1800 sul Colle Bione esisteva un piccolo pilone fatto di pietre votivo, che era dedicato alla Madonna dell’Aiuto (vedi foto sotto), ma solo nel 1900 si costruì questa cappella, per opera di Picco Rosset Giovanni un abitante del borgo di Coazze. 

38

Capella – Colle bione 1430 m, dedicata alla Madonna dell’aiuto costruita nel 1900.

Su una targa affissa alla Cappella possiamo leggere le seguenti parole: “Più puro, più semplice, più vivo. Richiamo perenne che lega l’uomo al Mistero che lievita l’anima e la spinge dal soffio di questa porta là dove non hanno più senso né tempo né spazio”.

36

Pilone volutivo, sul colle Bione 1430 m.

39Da colle Bione 1430 m s’incontra il percorso col cartello 435/9 (foto sinistra) dove appunto, ci dice quella che poi sarà l’ultima nostra tappa per questione di tempo e condizione climatiche, ovvero il Colle Bè Moulè 1657 m, con un’ora di cammino. Da qui continuiamo nel salire per un’altra oretta bella abbondante con non poche difficoltà per pendenza e ghiaccio. Salendo si incontra un incrocio con le stesse indicazioni della partenza, si segue per il Pian dell’Orso. Si prosegue sempre su mulattiera salendo pochi passi alla volta, per poi iniziare una salita molto più ripida che ci porterà al Colle Bè Moulè 1657 m. Una volta arrivati in cima per noi con scarpe da trekking con tasselli da 5-6 mm, sarà impossibile proseguire visto oltre il metro di neve, che in alcuni punti ci arrivava abbondantemente alle ginocchia. Durante il “Sentiero dei Franghi”, sono presenti molte indicazioni su legno  dell’Itinerario, non si può sbagliare, anche se abbiamo incontrato qualche persona andata fuori percorso. Volendo una volta arrivati al colle Bè Moulè 1657 m, con un ulteriore ore e mezza, molto di più viste le condizioni climatiche, si arriva al Pian dell’orso a 1962 m. Per poi proseguire ulteriolmente alla meta finale, con altre 3 ore al Colle dl Vento 2225 m.

Foto Gallery:

27

Slideshow riassuntivo della giornata di domenica 26/02/2016:

Spero vi piaccia l’articolo, come sempre per ogni informazione scrivetemi nei commenti dell’articolo o tramite e-mail: carbmiki@hotmail.it

Categorie: Italy | Tag: , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Monte Musinè 1200 m

L’escursione o trekking al Monte Musinè si può fare tutto l’anno, anche se bisogna dire che non è adatta per tutti i tipi di escursionisti. Infatti il monte conta solo 1200 m, ma paradossalmente come pendenza può dare problemi se non si è abituati, visto che come pendenza media siamo sul 20%.

Oggi vi racconterò 2 delle 3 strade percorribili per arrivare in cima al Monte Musinè 1200 m.

Descrizione Itinerari 2 su 3 percorribili:

1

  • Una volta raggiunto il piazzale del comune di Caselette, si raggiunge il campo sportivo, per immettersi direttamente sulla salita, dopo avere superato per salire sulla mulattiera, raggiungendo così il bel santuario.Volendo come alternativa alla via Crucis, si può prendere il sentiero per andare verso Sant’Abaco. Dopo 150 – 200 m, inizia il percorso vero e proprio che da cemento si trasforma in sterrato e rocce. Incominciando il lungo percorso verso il versante, bisogna fare molta attenzione soprattutto nel dove si mettono i piedi. Infatti poco più avanti il sentiero si farà sempre più stretto, facendo strada sempre più alla terra e vegetazione molto fitta. Negli ultimi 150 m di dislivello, sempre con una forte pendenza di almeno il 20 – 25%, si risalgono delle rocce con dei gradoni, dove in alcuni punti ci si può aiutare con delle catene fissate agli alberi, messe apposta dai più esperti. Passati questi ultimo 150 m si arriva sulla cima, dove si può ammirare l’enorme croce in cemento.

Per il secondo percorso – sentiero, si parte sempre dal piazzale Caselette, punto comune in entrambi i percorsi. Si segue il classico sentiero per il Musinè, quello più conosciuto superando una sbarra e percorrendo la mulattiera lastricata per S.Abaco, solo che diversamente dall’altro sentiero, prima del terzo pilone, si prende a destra un sentiero che pochi passi dopo porta ad una strada, seguirla (sempre tramite i segni bianchi e rossi) fino ad arrivare al tornante in alto a sinistra. Si prosegue in salita, dove si arriva al pian Sisterna 1080 m per poi pochi minuti dopo essere sulla vetta, percorrendo i 120 m rimanenti.

20

Per info o qualsiasi informazioni, scrivetemi pure qui o tramite e-mail: carbmiki@hotmail.it.

Al prossimo articolo con l’itinerario dal: Colle Braida 1007 m al Colle Bè Molè 1657 m.

Varie foto scattate:

Categorie: Italy | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Tra le Montagne di Losone

Losone, Canton Ticino

switz

IMG_0411Eccomi qua dopo una lunga assenza torno per scrivere sul mio Blog. Si proprio così giusto Sabato 5 Aprile abbiamo deciso che l’indomani saremo partiti per la Svizzera. Domenica 6 aprile sveglia ore sette per essere sotto alle otto. Partimmo abbastanza presto da Torino per andare in Svizzera per precisione a Losone distante 200 km. Una volta partiti dopo un’ora o poco più eravamo nei pressi di Verbania dove strada facendo mi accorsi che la primavera era ormai esplosa da tempo visto paesaggi,fiori e colori da tutte le parti. All’incirca trenta minuti dopo eravamo sul Lago Maggiore  più precisamente a Stresa. Proseguendo dopo pochissimo tempo eravamo a Canobbio piccolo Paesino lì capì che mancava oramai pochissimo poichè eravamo vicino al confine Svizzero. Dopo dieci minuti da Canobbio arrivammo alla Dogana Svizzera. Dopo i soliti controlli di routine passammo la Dogana senza problemi ed arrivammo finalmente in Svizzera. Una volta passato il Confine ci dirigemmo verso il punto di destinazione Losone Comune Svizzero di poco più di 6000 abitanti nel Canton Ticino.

Here I am back after a long absence to write on my blog. Yes, right on Saturday, April 5th, we decided to leave the following day for Switzerland. On Sunday, April 6th we get up at 7 a.m. to be ready at 8. We leave early enough from Turin to Switzerland, exactly to Losone 200 km away. Once we left, an hour later or approximately we reach the neighbors of Verbania, where along the way I noticed that spring has already bloomed since long, looking at landscapes, flowers and colors all around. Early thirty minutes later we arrive at Lake Maggiore, in Stresa more exactly. Continuing after a very short time we get to Cannobio, a small village; there I realized that we were very close to the Swiss border. Ten minutes far from Canobbio we arrive at the Swiss Customs. After the standard checks we pass the customs without any problem and at last arrive in Switzerland. Once we crosse the border, we heade towards our destination Losone, Swiss municipality with just over 6000 inhabitants, in the Canton of Ticino.

IMG_0413

Mountains of San Lorenzo.

Losone gode di una posizione molto privilegiata vicino al Lago Maggiore. Losone inoltre e anche Capoluogo dei comuni limitrofi di Ascona e Locarno. La mancanza di un accesso diretto al lago non ha permesso a Losone di sviluppare un settore turistico altrettanto forte quanto quello dei vicini, ma non mancano hotel, ristoranti e tipici grotti ticinesi. La posizione piuttosto gradevole e tranquilla, il suo carattere semi-urbano con edifici di esigue dimensioni, case monofamiliari e vaste zone di svago incolte, la prossimità con il polo urbano regionale di Locarno, nonché un moltiplicatore delle imposte relativamente basso, hanno permesso a Losone di diventare un attrattivo comune residenziale.

Losone has a very privileged location close to Lake Maggiore.Losone is also the chief town of the close towns of Ascona and Locarno. The lack of direct access to the lake has not allowed Losone to develop a tourist industry as strong as that of its neighbors, anyway there are hotels, restaurants and typical Ticino grotti. The quite pleasant and quiet location, its characteristic semi-urban buildings with small size, single-family homes and the vast areas of uncultivated entertainment, the close position to the regional urban center of Locarno, as well its relatively low tax multiplier have allowed Losone to become an attractive residential town.

Collage Mountains

La giornata a Losone si concluse con questa splendida vista alle nostre spalle mentre andavamo via (vedi foto sopra). Tutto ciò però non prima di esserci fatti una lunga passeggiata al ritorno sul Lago Maggiore. Rientrando verso l’Italia mi accorsi stupendomi non poco dell’immensità e maestosità del Lago Maggiore.

In conclusione posso dire di aver passato un splendida giornata consiglio di visitare questo Pesino della Svizzera,ma anche tutti quelli limitrofi.

The day in Losone ends with this beautiful view behind us as we are walking away (see picture above). All this only after having a long walk back to Lake Maggiore. Getting back to Italy, I realize deeply astonished the greatness and the majesty of Lake Maggiore.

In the end I must say I have spent a wonderful day and suggest to visit this little town in Switzerland and all the neighboring ones as well.

OPINIONI E  VOTI

-Moneta:  7  (Franco/Euro)

-Cibo:  7

-Hotel: 8

-Scuole: 9

-Pulizia delle strade: 9

-Controllo sicurezza: 8

-Costo della vita: 6

-Qualità della vita: 8

OPINIONS AND VOTES

-Coin: 7  (Franco/Euro)

-Food: 7

-Hotel: 8

-School: 9

-Street cleaning: 9

-Security Check: 8

-Cost of living: 6

-Quality of life: 8

Anche questo articolo è stato terminato con grande soddisfazione. Seguitemi numerosi ringrazio in anticipo per chi leggerà l’articolo. Grazie dell’attenzione seguitemi sempre su questo Sito,ma soprattutto alla prossima avventura!

Also this post has been completed with great satisfaction. Follow me and many thanks in advance for those who will read the post. Thanks for your attention and… keep following my site up to the next adventure!

Traduzione da Italiano ad Inglese:  Vincenza Rutigliano 

Categorie: Switzerland | Tag: , , , | 22 commenti

Blog su WordPress.com.