Articoli con tag: Arcobaleni

Giusto 2 cose da sapere su: Luce, Tramonti e Arcobaleni.

Luce


Cattura1

In molti credono che la luce sia gialla, ma non è affatto così, anzi. Se noi infatti facciamo passare la luce solare attraverso in un specie di prisma (“esperimento di Newton”) otteniamo la separazione dei vari colori, uno spettro detto anche (primo estremo) che va dal blu al rosso o viceversa. Molti dei fenomeni quali: Albe, Tramonti e Arcobaleni dovuti proprio al fatto che questi colori sono onde elettromagnetiche di diversa frequenza. Ed è proprio questa frequenza diversa tra di loro che rende possibile dei fenomeni straordinari.

Tramonto


IMG_019

Il Tramonto, ne parlavo all’inizio dell’articolo, è tradizionalmente il momento più bello della giornata: il cielo inizia a colorarsi di rosso e giallo acceso, il Sole si nasconde dietro una montagna o ancora meglio all’orizzonte del mare.

Quello che colora il cielo secondo i Fisici è esattamente la stessa del cielo blu (la diffusione di Rayleigh). Solo che, quando il Sole scende all’orizzonte, la luce del nostro astro deve attraversare uno spessore maggiore di atmosfera rispetto a quando è alto nel cielo. Di conseguenza in questo caso ad essere diffuso non sarà solo il blu, ma anche il giallo e il verde. Infatti gli unici colori che resteranno sono l’arancione e il rosso. 

Arcobaleno


IMG_0270

L’Arcobaleno è un fenomeno facilmente osservabile dopo un temporale, oppure guardando attentamente nella parte terminale di una cascata, dove l’acqua scendendo dal dirupo crea delle piccolissime goccioline, come se fossero una nebbiolina. Questo fenomeno fisico associato all’Arcobaleno è la rifrazione: quando un raggio di luce passa dall’Atmosfera ad un altro mezzo, che può essere l’acqua oppure il vetro, si ha il cambiamento dell’angolo del raggio (legge di Snell).

IMG_0434

Arcobaleno dopo temporale.

IMG_0529

Arcobaleno parte dal mare per poi perdersi nel cielo.

Categorie: Fenomeni Atmosferici | Tag: , , , , , | 2 commenti

Blog su WordPress.com.